Custodia iphone fitness La scoperta dell’oceano nascosto su Titano alletta-custodia pelle iphone 6-speqaw

Written by

Un oceano globale sembra in agguato miglia sotto la superficie della luna di Saturno Titano, aggiungendo al fascino di un oggetto ricco di elementi costitutivi della vita organica e spesso paragonato alla Terra prima che cover custodia iphone 6 puro la vita emergesse.

Cassini ha già trovato grandi laghi probabilmente fatti di idrocarburi come il metano liquido sulla superficie di Titano, ma un team di scienziati che utilizza la sonda Cassini della NASA ha ora trovato segni indiretti custodia speck iphone 8 ma rivelatori di un mare sottosuolo, forse di acqua e ammoniaca, che agisce come antigelo.

I dati suggeriscono che l’oceano, forse più di 15 miglia di profondità, è inserito tra due strati di ghiaccio, ciascuno di meno di 100 chilometri di spessore. Si arrampica su uno strato di ghiaccio che copre il nucleo custodia pelle iphone 5s roccioso della luna e sembra ricoperto da un altro strato di ghiaccio che forma la superficie di Titano.

Consigliato: sei scientificamente istruito Rispondi al nostro quiz

Titan ha catturato l’immaginazione degli scienziati alla ricerca di potenziali habitat per forme di vita semplici per decenni. La temperatura sulla superficie di Titan è insopportabilmente fredda, meno 290 gradi Fahrenheit, ed fine custodia iphone x è pavimentata con i metani e altri solidi organici su cui la sonda Huygens di Cassini è atterrata il 14 gennaio 2005. Si custodia iphone 7 marcelo burlon custodia ringke iphone 6 pensa che la sua atmosfera rispecchi la composizione dell’atmosfera terrestre prima dell’emergere della vita circa 3,8 miliardi di anni fa.

Per quanto ostili quanto la superficie sembra essere, ‘i liquidi dal basso aumenterebbero la possibilità che la vita si trovasse sulla superficie’, oltre a migliorare la possibilità di habitat acquatici profondi sotto la crosta di Titano, dice Dirk Schulze Makuch, un astrobiologo dello Stato di Washington Università di Pullman con un vivo interesse per la potenziale abitabilità di Titano.

La relazione di giovedì rappresenta ‘un bel passo avanti’ nello stabilire la presenza di un oceano su custodia iphone 6s panda Titano, dice.

La nuova scoperta aggiunge Titan alla crescente lista di custodia marmo iphone 6 lune che si ritiene abbiano oceani sottosuperficiali.

Ma Titan si distingue amazonbasics custodia iphone perché i ricercatori sanno che custodia specchio iphone 6s i composti organici sono abbondanti.

I ricercatori guidati da Luciano Iess, uno scienziato dell’università La Sepienza di Roma, hanno usato i segnali custodia calamita iphone radio di Cassini per tenere traccia dei cambiamenti nell’effetto che la forza di gravità di Titano ha sull’orbiter durante i sorvoli: queste letture consentono alla squadra di misurare la custodia iphone 6s juventus forza di Titan gravità nelle regioni di Cassini che sorpassa.

Questo processo consente ai ricercatori di ‘pesare la luna, in pratica’, dice Sami Asmar, uno scienziato del Jet Propulsion Laboratory della NASA a Pasadena, in California, e un membro del team che ha riportato i suoi risultati su Sciencexpress, il custodia polaroid iphone sito web della rivista Science .

Se Titano fosse solido, il suo campo gravitazionale non cambierebbe, anche se la luna più vicina a Saturno nella sua ellissoidale esperienza di Saturno, il suo strattone più forte rimarrebbe equamente distribuito in tutto l’oggetto.

Ma la gravità di Titan cambia mentre procede lungo la sua orbita, la squadra ha trovato: il lato della luna che affronta sempre Saturno bulgedas Titan ha fatto il suo approccio più vicino al pianeta inanellato.

‘Abbiamo catturato Titan nell’atto di deformare’, dice Asmar.

Questo rigonfiamento di marea rappresenta una ridistribuzione di materiale all’interno della luna, un segno rivelatore che è probabile che vi sia uno strato fluido custodia iphone 6s silicone disney all’interno della luna.

È come se il nucleo roccioso di Titano, con la sua copertura ghiacciata, fosse attirato dall’oceano sottosuperficiale globale verso Giove mentre la luna si avvicinava di più, creando il rigonfiamento.

L’attrito dell’interazione della marea con Saturno genera calore, che potrebbe aiutare a sostenere lo stato liquido dell’oceano, come nel caso di Encelado ed Europa…

Leave a Reply

  • (will not be published)

XHTML: You can use these tags: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>